Breaking News:

Segretari di Stato, al lavoro anche d’estate: “Non dimenticatevi le mance”

(Tempo d’estate) “Le scuole ormai sono chiuse, ma gli esami non finiscono mai” – ci ricordano i nostri politici – “e occorre quindi imparare un lavoro. Sporcarsi le mani è importante”. Loro lo sanno bene, perciò, di fronte alle allarmanti statistiche sulla disoccupazione giovanile ed al pericolo di crescere una generazione di improduttivi bamboccioni che andrebbero ad assillarli chiedendo un posto sotto la pubblica amministrazione, i Segretari di Stato stanno dando il buon esempio in prima persona, partendo da umili mansioni che svolgeranno durante i mesi estivi:

– Teodoro Lonfernini assembla panini e frigge patatine al McDonald’s;

– Antonella Mularoni lavora come commessa part-time in un negozio di abbigliamento;

– Francesco Mussoni fa il magazziniere presso il centro farmaceutico;

– Iro Belluzzi è stato assunto come tirocinante addetto alle fotocopie e al caffè;

– Gian Carlo Venturini fa la guida turistica in centro storico;

– Marco Arzilli è addetto alla pulizia e alla manutenzione del parco;

– Giancarlo Capicchioni dà ripetizioni di matematica agli alunni con debito (monofase);

– Giuseppe Maria Morganti opera come animatore presso i centri estivi;

– Pasquale Valentini fa il consulente Erasmus.

Qualcuno contesta il fatto che questo doppio lavoro, tra l’altro svolto da personale PA, sottragga posti proprio ai più giovani, ma dalle Segreterie minimizzano. Pare sia già allo studio l’estensione della fascia di età per gli incentivi all’imprenditoria giovanile.
Informazioni su Armando Misto ()
Attualmente iscritto alla facoltà di non rispondere ma ormai andato fuori corso e fuori rotta, si dedica quotidianamente e scrupolosamente alla trasformazione dell'ossigeno in anidride carbonica. Assiduo ricercatore di nuove soluzioni, ha formulato la prima bevanda non a base d'acqua. Presta ascolto alla musica quando ha qualcosa da dirgli e a sua volta prova a rispondergli. Scrive sul Baracucco per il suo delirio di onnipotenza e perché "la matìria la vo' e su sfòg".

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: