Breaking News:

E-dito-riale: un dito in culo e passa la paura.

Ciccia! Mettiti un dito in culo e la vita ti sorriderà!
Così si diceva una volta, e si sa che i detti popolari nascondono sempre un fondo di verità e tante interpretazioni.
E lo “sceriffo” Savorelli che è un uomo di mondo queste cose le sa bene: con un dito, che non è quello del grilletto (della pistola), si può perdere la verginità, e noi simbolicamente, a quanto pare, siamo stati sverginati.
Oppure sempre con un dito si può tappare la falla nella diga, un’altra metafora, questa volta, sull’inadeguatezza della soluzione di fronte a un grande problema, anche se il direttore col suo ditone sembra dire “tranquilli il buco ve lo tappo io!”
Con un dito si può toccare il cielo (e anche il culo) a significare il sopraggiungere di una grande gioia, stato di grazia evidente dall’espressione di chi il dito ce lo mette, e non di chi ci mette il cielo (o il culo).
E ancora, quando il saggio indica la luna lo stolto guarda il dito, come a dire che, anche se brucia un po, non dobbiamo fermarci all’apparenza ma dobbiamo pensare alla nostra luna, e al nostro cratere.
Quante cose si possono dire con un dito, come sostenevano i latini “In medio stat virtus”, quindi cerchiamo tutti di essere un po più virtuosi, basta cosi poco. Basta un dito.

#ditomedioindicediserietà

Informazioni su massfidanken ()
Pigro, ma cosi pigro che i Nomadi incisero Io Vagabondo pensando a me....

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: