Breaking News:

San Marino: istituito il reato di “passeggiatore abusivo”

Il cane è il miglior amico dell’uomo.

Con una modifica tempestiva, relativa alla recente ordinanza del 14 marzo che vieta tassativamente di uscire di casa se non per necessità al fine di contrastare il diffondersi del coronavirus, il Congresso di Stato ha stabilito di istituire per decreto il reato di “passeggiatore abusivo”. Ciò è stato necessario per prendere un serio provvedimento contro tutti i camminatori clandestini che si sono formati in Repubblica in soli due giorni. Pattuglie delle forze dell’ordine sono incaricate di controllare il territorio.

“I supermercati sono aperti? SI.
Posso fare una passeggiata o una corsa da solo? NO
. Allora vado a fare la spesa a piedi.”

Tutto è nato da questo sarcastico post su Facebook nel quale il classico sammarinese, notoriamente ribelle e restio alle prese di posizione autoritarie, ha manifestato la personale intenzione a non abbandonare la classica passeggiata giornaliera, o in alternativa a farla a tutti i costi anche se usualmente usa l’automobile anche per scendere nell’orto, in barba alle ordinanze e alla sicurezza propria e altrui. Da lì un putiferio di commenti favorevoli e contrastanti, con la conseguenza che diverse persone si sono riversate nelle strade, nei campi e finanche nei calanchi.

Alcuni hanno potuto sfruttare il cane di casa, con la scusa dei bisogni fisiologici dell’animale, ci sono giunte anche testimonianze di cani costretti a bere tisane depurative per farla più volte al giorno, mentre diversi possessori di gatti avrebbero tentato di portare a spasso il micio travestito con tanto di guinzaglio e museruola. Un altro soggetto avrebbe addirittura tentato di portare a spasso il cavallo, sanzionato perché si trovava a dieci chilometri da casa, mentre un signore di Valdragone sarebbe stato sorpreso a 20 metri da casa con una tartaruga legata con due giri di spago. Nessun problema in questo caso per la lontananza da casa, solo che il tale era in giro da tre ore. Fuori tempo massimo.

Sconvolgente invece un fatto di cronaca denunciato dall’A.P.A.S. che ha portato al fermo di due fratelli di Fiorentino: la Gendarmeria infatti, grazie alle segnalazioni ricevute avrebbe sgominato un sordido giro di prostituzione canina, con i pelosetti “venduti” a ore, o meglio a quarti d’ora, per brevi ma continue ed estenuanti passeggiate con il “cliente” di turno. Manco li cani, direbbero a Roma.

A Faetano è stata segnalata una coppia del luogo che, per eludere le pattuglie di sorveglianza, sarebbe uscita all’alba dal retro della casa direttamente nei calanchi nel versante di Piandavello. Qui, purtroppo, scendendo per il terreno impervio la signora avrebbe messo il piede in fallo procurandosi una dolorosa e grave distorsione. Rientrati a fatica a casa, la donna sarebbe stata medicata dal marito falegname che le avrebbe immobilizzato l’arto con delle stecche di compensato e abbondante colla vinilica. Per non appesantire il lavoro del Pronto soccorso in questo delicato momento, si sarebbero giustificati, e comunque si sarebbero già informati con chi di dovere, visibilmente preoccupati, di un solvente adeguato.

Nota di cronaca: l’ultima moda del momento sembra sia quella di chiamare i centri sanitari per ottenere dal medico di base un certificato per poter passeggiare liberamente, insomma un togliersi di mezzo certificato dall’ISS. Avercene.

Informazioni su massfidanken ()
Pigro, ma cosi pigro che i Nomadi incisero Io Vagabondo pensando a me....

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: