Breaking News:

Turismo: si punta tutto sull’ipnosi di massa!

A me gli occhi, e anche qualche euro…

La stagione è entrata ormai nel vivo ma a San Marino ancora latitano i visitatori, così alla Segreteria al Turismo si sarebbero decisi a giocarsi l’ultima possibilità in grado di riempire le stradine del centro storico, ovverosia l’ipnosi collettiva.

Del resto il Segretario Pedini Amati le ha veramente provate tutte, andandosi a cercare i turisti qua e là come i funghi nel bosco, con tavoli tecnici, video emozionali con serrande che si alzano e portoni che si aprono, iniziative probabili come la Smac turistica e scontistica, e la campagna promozionale “Lontana dai luoghi comuni, vicina a te”. Ma finora poca roba, vicina ma non troppo.

Così il Segretario Pedini, ma anche Amati, ha deciso di affiancare al nuovo gruppo che curerà la comuncazione istituzionale il famoso ipnotista internazionale Giucas Casole, che utilizzando la parola chiave “SpendiSmac” obbligherà, ma sempre con ipnotico garbo, il turista di prossimità a salire sul Titano e a spendere due soldi in territorio.

Lasciati da parte gli echi faraonici di dirigibili e monorotaie, e dimenticata la possibilità di commercializzare l’aria sempre più rarefatta, proprio come la liquidità,  si vorrebbe provare a giocare infatti la carta del convincimento ipnotico, dopo che sarebbe miseramente fallito il tentativo di assoldare in estremo il pifferaio magico, rivelatosi fuori badget per la Repubblica.

La Smac turistica ipnotica, realizzata da San Marino Innovation su indicazioni di Silvan e Binarelli, sarà estratta dal turista inconsapevole da un mazzo apposito senza guardarla, e al comando di Giucas Casole: “Tu utilizzerai questa Smac fin quando lo dirò io!” il turista inconscio si getterà in acquisti compulsivi di Tilus, Zippi, carte da gioco e katane.

Unico neo da risolvere in tutta l’organizzazione è che, una volta uscito dall’ipnosi, il turista risvegliato non ricorderà nulla dell’accaduto e di San Marino. Ma forse è meglio così.

Informazioni su massfidanken ()
Pigro, ma cosi pigro che i Nomadi incisero Io Vagabondo pensando a me....

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: