Breaking News:

Miche Lotti: “Quando penso all’invaso di Gorgascura mi si allaga il cuore”

Un Miche Lotti euforico quello che si presenta in conferenza stampa: il tema sul tavolo è il prossimo piano regolatore ideato da Stefano Boeri ma in realtà è l’occasione per mostrare alcuni trucchi che il nuovo segretario al Territorio teneva in serbo. Che il momento fosse magico lo si è intuito fin da subito: Miche Lotti si è presentato in sala stampa assieme a Marco Berry, noto escapologo e presentatore del prossimo Festival della Magia di San Marino, tra sbuffi di fumo, colombe volanti e fontane colorate, indossando un cilindro rosso dove ha fatto uscire numerosi conigli tra lo stupore generale.
Rivolgendosi ai giornalisti presenti ha subito precisato: “Chiamatemi Mr. Lotti” e con il classico gesto di prestidigitazione ha iniziato il suo numero magico. Simsalabim! Mr. Lotti è un fiume in piena che deve essere sbarrato per non esondare. Tac! Tac! Tac! Stordisce la platea con un uno-due micidiale, inanella un trucco dopo l’altro senza soluzione di continuità: monorotaia, invaso, avio-superficie per “scavalcare determinati sistemi di controllo”

Stop – Fermo immagine.
Fermi tutti.
Scavalcare che? Facciamo atterrare gli UFO invisibili ai radar? Metodi contraccettivi di business? Il gioco delle tre carte?
Pim! Pum! Pam! Raudi in sala! Fumo..

Ed ancora: Prg, verde, tanto verde, San Marino sta al verde. Lo dicono anche quelli del Fondo Monetario ma bastava guardare i buchi nelle strade.I presenti non credono ai loro occhi. Anche Berry rimane a bocca aperta. Ma come ci riesce? ci si chiede.
Si vede che si è allenato in apnea per affrontare l’appuntamento.
Lotti Continua.
I giornalisti silenziosamente appuntano sui loro taccuini senza fare domande (perchè farle?). C’è chi usa la biro, chi il tablet, chi registra per rivederlo successivamente a velocità ridotta per carpire il segreto che si cela dietro al trucco, ma tutti si scervellano per pensare a cosa scrivere nell’articolo di domani. Noi proviamo a dare un consiglio: Quante grosse le hai sparate?

Informazioni su Muzio Scavolani ()
Dal 1980 cercano di etichettargli il nome Luca Pedoni e dedica corpo ed anima (non è ancora scientificamente dimostrato se ne ha una) ad alimentarsi. Da piccolo trascriveva le bestemmie del nonno davanti alla tv nel diario di ricette di Suor Germana della nonna. Attualmente è senza mani per cui scrive con la punta del naso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: