Breaking News:

NonSoloLOL: ilBaraccuco intervista Orio il Serio, il pirata modellino

La SMtv si produce in un’intervista a Giulio Lolli che, dopo la truffa della Rimini Yatch, è fuggito in Libia per non andare al fresco. Il novello avventuriero dei mari dispensa giudizi perentori sul fenomeno migranti: “Le ONG non salvano ma creano problemi”. Il pirata mascalzone si è scoperto pure “esperto” di geopolitica. Il Baracucco si accontenta di molto meno e nel nostro piccolo possiamo affermare di avere tra le mani un’intervista con il pirata modellino: Orio detto il Serio de Angelis, ex titolare dell’Enjoy.

Possiamo farti alcune domande per un intervista ai sammarinesi nel mondo?

Senza rinvangare il passato.

Non si preoccupi, niente vanghe,solo pale. E’ vero che ha dichiarato “Non mi Lego a nessun luogo?”

No, ma credo di essere cittadino del mondo.

Ma il cittadino del mondo dove paga le tasse?

Le pago qua, in verità sono molto basse.

In tutta onestà, si ritiene una persona modello o modellino?

Uno dei tanti, con la valigia piena di fregature apportate dai vicini. Non porto rancore ho buttato la valigia, e cammino per la mia via.

Pensa che la vita sia un gioco di società?

Nel gioco ci sono delle regole, nella vita no

Se nella vita non ci sono le regole, perché ci sono i comandamenti (tipo non rubare)?

La religione è l’oppio dei popoli….. (segue testo Imagine di John Lennon tradotto in italiano, ndr).

Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire.

Anche i suoi ex dipendenti ne hanno viste tante…

Non giudicare un altro prima di aver camminato nelle sue scarpe

Noi siamo in ciabatte, quindi… Ha nostalgia di San Marino?

No nessuna nostalgia, ho cambiato rotta e orizzonte. Ad un’azione corrisponde una reazione magari non nella giusta misura, ma nulla viene dal nulla.

A parte i principi della dinamica. Che fine ha fatto il modellone di Predator che era all’Enjoy?

E’ qui con me, è tornato a casa.

Possiamo avere un selfie col Predator?

Mi piacerebbe, ma è inagibile al momento e io non metto più mie immagini su internet, una questione di privacy.

Inagibile nel senso che è stato smontato per farci un motorino per scappare?

No, è in fondo a una cosa difficile da sgomberare, un magazzino.

No si può avere una foto veritiera? Non la passiamo mica alla CIA

Giurin giurello è esattamente uguale a me!

Vuole lasciare un messaggio a quelli che sono rimasti a San Marino?

Buona vita

Ed agli ex dipendenti?

No comment

Torniamo al selfie per il Baracucco, nemmeno la nuca può mostrarci? Se non lo fa per noi lo faccia per i nostri affezionati lettori

La mia nuca è uguale a tutti i pelati Cirio in circolazione, niente di chè

Se avesse un Atlante a portata di mano dove vorrebbe andare?

Non lo so. Meno male che l’ho perso.

Qual è il suo gioco da tavolo preferito?

Non gioco e questo non è un bene, anche il mio cane mi rimprovera, si chiama Jhonny.

Ritiene che il gioco sia soprattutto evasione o fuga dalla realtà?

Riposo, socialità

Conosce Wafik Grais?

Non ho il dispiacere

Noi vorremmo intervistarlo prima che se ne vada. Conosceva il Baracucco prima di questa conversazione?

No, ho guardato prima di darti l’amicizia (che parolone!)

Contraccambiamo sul parolone.
Cosa ne pensa della Corea del Nord? Non è preoccupato di essere molto vicino all’eventuale fungo atomico?

No assolutamente, gli americani esportano democrazia solo nei paesi deboli possibilmente ricchi di petrolio e gas non con chi può contraccambiare in casa propria un eventuale controattacco nucleare

(Lo ricorderemo così, ndr)
A questo punto, la prima puntata delle interviste senza peli sullo stomaco volge al termine. Come da italica tradizione marzulliana, si faccia una domanda e si dia una risposta

Sbatti il mostro in prima pagina, fà audience.

Ma non c’è una domanda…

Chiedimi se sono felice, sì lo sono

Ennesima citazione. Lei è un libro/film/cioccolatino aperto. Ma quanti baci Perugina ha scartato per trovare la frase giusta per questa intervista?

Nessuno, sono a dieta.

 

Informazioni su Muzio Scavolani ()
Dal 1980 cercano di etichettargli il nome Luca Pedoni e dedica corpo ed anima (non è ancora scientificamente dimostrato se ne ha una) ad alimentarsi. Da piccolo trascriveva le bestemmie del nonno davanti alla tv nel diario di ricette di Suor Germana della nonna. Attualmente è senza mani per cui scrive con la punta del naso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: