Breaking News:

l’Invruccio: finalmente a San Marino “Games of Banks” l’avvincente serial bancario.

Monte dei Paschi? No no, Popolare di Vicenza e Carige? Mo va là! Lehman Brothers? Ma neanche!

Le più nostrane Cassa di Risparmio e Banca Centrale sono le protagoniste di Games of Banks, il nuovo avvincente e intricato thriller televisivo di ambientazione finanziaria che approderà da dicembre come fiore all’occhiello nel palinsesto invernale di RTV, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede della rete televisiva, in concomitanza alla nuova sede dell’ospedale e al viaggio inaugurale della monorotaia San Marino – Rimini, in luogo e data da destinarsi.

Il serial Games of Banks, sottotitolo L’Invruccio, si svolge con una trama complicatissima: abbiamo 2 ex consiglieri di BCSM (vigilante), Fabio Zanotti e Antonio Kaulard, che ora sono in CARISP (vigilato) ed ora un ex consigliere CARISP (vigilato), Roberto Moretti, che diventa Direttore di BCSM (vigilante) a condizione vincolante che non si dimetta subito e eviti gesti estrosi con le dita. E la Politica che ha dato vita al fantasy made in Titan mica potrà essere da meno: due dipendenti di BCSM Segretari di Stato, Podeschi e Zafferani, (di cui uno dei due nel CCR) e uno Consigliere, Eva Guidi. Il nostro nuovo DG di BCSM, nonché capo del coordinamento di vigilanza (colui che detta l’ultima parola sui commissariamenti e sulle attività di vigilanza) attraccherà a Castle Black, ormai diventato Gray, in attesa dei brut(t)i e degli estra(rabi)nei. Un vero intrigo come si conviene nella migliore tradizione, un cespuglio di rovi, in una parola un invruccio.

In definitiva il plot ruota attorno al pivot col coordinamento di un pool di professionisti che hanno fatto diversi passaggi no look per disorientare lo spettatore e fargli gridare: “Adesso, basta!”
Il tutto condito con la massima segretezza fin dalla prima puntata intitolata Schermo Nero, dalla quale fin da subito si intuisce che non ci capiremo un cazzo. Ormai infatti non si capisce più se la “scalata” è su Carisp o su Bcsm oppure adesso si può cominciare a parlare della Banca Centrale di Risparmio. Una trama cosi intricata e complessa che il bestseller Dieci piccoli indiani di Agatha Christie in confronto diventa Dieci piccoli filippini.

Intrecci (di incarichi) e conflitti (di interesse) la fanno da padrone in questo serial senza neanche un maggiordomo da incolpare e con un scontato inedito finale a sorpresa: tutte vittime, nessun colpevole.

Informazioni su massfidanken ()
Pigro, ma cosi pigro che i Nomadi incisero Io Vagabondo pensando a me....

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: