Breaking News:

(Esteri) Coriano: pasticciere di giorno, trafficante d’armi di notte. A tradirlo una telefonata: “questa torta è una bomba!”

(Pan di Spagna) – Un pasticcere di Coriano aveva allestito nel suo garage un vero e proprio supermarket esplosivo; armi detenute illegalmente che rivendeva alla malavita riminese. Gli inquirenti si sono insospettiti dell’attività del pasticciere quando un bambino, durante la sua festa di compleanno, nel cercare di spegnere le candeline della torta, ha ferito il gatto del vicino con un colpo partito accidentalmente mentre il povero felino stava transitando sull’albero affacciato alla finestra di fronte. Salvato il gatto, i primi indizi raccolti dagli uomini della Polizia hanno portato gli inquirenti a scoprire che la torta era stata confezionata nella pasticceria “Marzapane a tradimento”, di proprietà del 53enne. La scientifica ha poi scoperto che l’origine dell’incidente con la torta di compleanno era stato causato dagli ingredienti utilizzati nella torta, povere da sparo utilizzata come glassa per la farcitura ed al posto degli amaretti erano stati utilizzati dei pallettoni. Ancora però non risultavano prove del coinvolgimento dell’uomo nell’attività criminale. Le indagini si sono così sviluppate nel corso dei mesi con intercettazioni telefoniche ed appostamenti, finché l’uomo non si è tradito al telefono con alcuni clienti lasciandosi andare a commenti sopra le righe: “Questa torta è una bomba!”,”…allora ti preparo due pezzi a cannoli mozze”, “…devi provare le bombe alla crema, esplodono al primo morso!”, “il torrone è così resistente che ci puoi forzare perfino un portone”, “quel cioccolato fondente è peccato mortale non mangiarlo!”, “…non preoccuparti, i miei dolci non fanno cadere i denti, ma tutto il resto”. Gli inquirenti, durante l’irruzione nel garage, lo hanno trovato seduto davanti alla tv mentre guardava una replica del Boss delle Torte, durante l’arresto l’uomo avrebbe detto: “Ma non ho fatto niente, sono candito!”

Informazioni su Muzio Scavolani ()
Dal 1980 cercano di etichettargli il nome Luca Pedoni e dedica corpo ed anima (non è ancora scientificamente dimostrato se ne ha una) ad alimentarsi. Da piccolo trascriveva le bestemmie del nonno davanti alla tv nel diario di ricette di Suor Germana della nonna. Attualmente è senza mani per cui scrive con la punta del naso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: