Breaking News:

Consiglio. La nuova Reggenza invita a un clima sereno e collaborativo: ed è subito rissa!

Dal dire al fare (il contrario)

Parte col botto il nuovo semestre reggenziale inaugurato come prassi richiede dal solito messaggio di indirizzo alla volemose bbene (ah, bei tempi quelli) auspicando un clima collaborativo e sereno. E scoppia subito la rissa!
Ciavatta incendia l’aula, Tosi (il consigliere) getta benzina sul fuoco (l’imprenditore avrebbe usato una bombola di CO2?), Celli, che è sempre nel mezzo, anche questa volta è nel mezzo e prova a fare il pompiere ma rischia il soffocamento, non dal fumo e dalle fiamme, ma dagli eventi (come sempre). 

Mettendo da parte la cronaca cruda e marinata, perché alla fine le fiamme sono state subito domate, appare evidente una paradossale dinamica: se basta dire una cosa per ottenere l’esatto contrario abbiamo risolto il problema! “Fate come cazzo vi pare” può essere un nuovo ottimo messaggio di indirizzo, “concedete ancora e sempre prestiti senza garanzie” sarà un ottimo monito per tutte le banche, “fatevi prevalentemente gli affari vostri” un ottimo consiglio a chi si appresta a partecipare al Congresso e al Consiglio, appunto.
Alla scritta “Benvenuti nell’antica terre della libertà” basterà aggiungere “in senso lato” perché sia ben chiaro a tutti il concetto, anche se da tempo in tanti, nostrani e no, hanno capito bene come si fa. Ma questi sono avanti.

Su precisa indicazione della Segreteria all’Istruzione tutti gli insegnanti sammarinesi, di ogni ordine e grado, potranno finalmente ammonire gli studenti al mattino con un perentorio “fate casino ragazzi!” e addirittura le maestre delle scuole dell’infanzia e elementari dovranno incitare i bambini con festosi “correte smodatamente e superate nelle file!” E i genitori la sera, quando i figli stanno per uscire, non dovranno minimamente preoccuparsi, anzi saranno proprio loro a indicare ai ragazzi di fare tardi, bere e drogarsi fino alla devastazione.
Come è noto, per dare il buon esempio, anche Gesù scaccio i mercanti dal Tempio, ma prima comperò tre Lacoste tarocche a 5 euro.
Relinquo vos liberos… diceva uno.

Informazioni su massfidanken ()
Pigro, ma cosi pigro che i Nomadi incisero Io Vagabondo pensando a me....

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: